Punisher: Dark Reign 2 (Marvel Mega 60)

21 05 2010

Torna il Punitore con questo secondo volumetto che raccoglie Punisher 6/10 e Punisher Annual 1, tutti legati alla storyline che vede Frank Castle in pieno Dark Reign scontrarsi con Hood. Il precedente volume si era chiuso con il boss criminale che attraverso un rito magico riportava in vita una serie di supercriminali defunti. Il primo episodio di questo volumetto riprende i fili di quella scena: mentre Frank assalta un deposito d’armi di Osborn mascherato da fabbrica tessile, Hood cena insieme ai criminali risorti e, dopo aver fatto credere che il Punitore era in realtà il Flagello, loro assassino, stringe con loro un patto: hanno un mese di vita, e se in quel mese riescono ad uccidere il Punitore, li farà vivere, altrimenti torneranno nella tomba. I criminali risorti sono la Mosca Umana (ucciso dal Flagello su UR 70), Titania (la prima, qui ribattezzata Lascivia, uccisa su The Thing vol. I 33, inedito), l’Abate Nero (ucciso dietro le quinte di CAPITAN AMERICA & THOR 5), il Fantasma (ucciso su UR 72), Megatak (ucciso su THOR Play Press 5), Blue Streak, Marasso (uccisi su CAPITAN AMERICA & I VENDICATORI 58), Basilisco (ucciso su FQ 64), l’Uomo dei Miracoli (ucciso su The Thing vol. I 24, inedito) Letha, Firebrand, Ghepardo, Uomo Uccello, Turner D. Century, Onda Mentale, Cyclone e Mirage (uccisi su CA&IV 59).

Dopo quest’episodio, si svolgerebbe l’annual che è stato inserito a fine volume, disegnato da Jason Pearson, dove vediamo il Punitore scontrarsi con Letha e Lascivia dopo che queste l’hanno attirato compiendo una strage di veterani in analisi. Frank sconfigge le due criminali, ma viene fermato dall’Uomo Ragno al momento di giustiziarle. Spidey cade vittima dei poteri di controllo mentale di Lascivia, e spinto a fermare il Punitore consentendo alle due la fuga.

A questo punto continua la saga principale: mentre il Basilisco e Marasso uccidono la moglie di G. W. Bridge (l’ex agente SHIELD che dava la caccia al Punitore fino a Secret Invasion), il Punitore intercetta ed uccide il Fantasma, per poi dirigersi in uno dei bordelli di Hood dove la Mosca Umana sta facendo una strage. A quel punto si scopre la trappola, e Frank viene attaccato dai vari criminali che Mirage fa apparire come i Vendicatori del periodo Stern/Buscema (Capitan America, Thor con la barba, Iron Man con l’armatura argentata, il Cavaliere Nero, Capitan Marvel, Dr. Druido e Bestia). Mentre Basilisco e Marasso tengono in ostaggio Bridge ed il suo figliastro al Bar Senza Nome, Microchip manda Megatak e Blue Streak a sistemare Henry, l’hacker di appoggio del Punitore, appena dopo che questi ha avvertito Frank del rapimento di Bridge. Henry riesce a scappare, e si trova costretto ad uccidere Blue Streak, mentre Frank riesce a sfuggire ai criminale e ad andare al salvataggio di Bridge. Mentre scopriamo che Henry è in realtà il figlio di Mosaico, Frank e Bridge soccombono ai criminali e vengono portati al cospetto di Hood.

A Frank viene offerto un patto: se accetta di sacrificare Bridge, tagliandoli la gola su un altare, Hood riporterà in vita la sua famiglia e il figlio di Microchip. Frank finge di accettare ma taglia la gola a Cyclone per poi scontrarsi con Firebrand. A questo punto è Microchip che uccide G.W. Bridge, riportando così in vita i cari di Frank. Sconvolto, Frank obbliga Firebrand a bruciare vivi sua moglie e i suoi figli, prima di ucciderlo, per poi scontrarsi con Hood. Quando il boss criminale sta per ucciderlo, Frank gli rivela che sa di Sara, la sua fidanzata, e che se muore l’informazione arriverà a Kingpin. Hood decide di lasciarlo andare, non prima di avergli rivelato chi fosse il padre di Henry. Frank si ricongiunge con l’hacker, sconvolto per aver ucciso

Rick Remender scrive una storia con ottimo ritmo ed estremamente violenta in molti punti (le azioni della Mosca Umana, i flashback di Henry, per non parlare di Frank che uccide nuovamente la sua famiglia) che allo stesso tempo definisce benissimo il carattere di Frank Castle, ed i disegni di Tan Eng Huat lo supportano abbastanza bene (anche se non al livello del Jerome Opena dello scorso volume). L’annual ha un tono molto più scanzonato e ben si adattano i disegni di Pearson.

La storia avviene sicuramente dopo l’apparizione del Punitore su 100 % MARVEL DEADPOOL: I RE DEL SUICIDIO, dove opera insieme ad Henry, e direi probabilmente prima di D&H 161, dove invece sembra operare da solo.

Annunci

Azioni

Information

8 responses

22 05 2010
Carlo Coratelli

Ti segnalo che nella prima tavola, seduto assieme agli altri, c’è anche il redivivo Primo del secolo, vecchio avversario della Donna Ragno che però nel corso dell’albo non compare mai. Chissà perchè.

23 05 2010
Midnighter

Grazie, non ricordavo la traduzione italiana (avevo scritto Turner D. Century che è il suo nome originale). Stranamente non compare mai nella storia tranne che in quella tavola, quanto meno Ghepardo dovrebbe essere uno dei “Vendicatori” che compaiono dopo, che dovrebbero essere Capitan America/Mirage (curioso, dato che il Capitano si era travestito da Mirage per stanare il Flagello su CA&IV 59), Iron Man/Onda Mentale, She-Hulk/Letha, Capitan Marvel/Lascivia, Bestia/Ghepardo, Dr. Druido/Uomo Dei Miracoli, Thor/Cyclone, Cavaliere Nero/Abate Nero.

27 05 2010
Cesare Giombetti

Attendo di comprarlo a breve!!! Poi leggerò per evitare anticipazioni! Il primo numero m’era piaciuto molto!

7 06 2010
Alberto

sapete dirmi qual’è il nome originale (quindi quello americano) di onda mentale?
grazie

7 06 2010
Midnighter

Trattasi di Mind Wave, apparso solo su L’UOMO RAGNO Corno 211/212 prima di essere ucciso dal Flagello.
http://www.marvunapp.com/Appendix2/mindwave.htm

16 06 2010
Dark Reign – La Lista 2: Spider-Man & Punisher (Marvel Miniserie 104) « La Zona Blu (della Luna) – Il Blog

[…] Frank Castle è fisicamente e moralmente a pezzi dopo aver ucciso la sua famiglia risorta (MMEGA 60), e, nonostante l’avvertimento del suo ex partner Henry, affronta da solo le truppe di HAMMER […]

20 06 2010
Cesare Giombetti

Letto. Non mi son piaciuti per niente i disegni, e soprattutto la colorazione. Ma anche la storia mi pare più fiacca e banale rispetto al primo numero. Peccato!

2 07 2010
Spider-Man 536 « La Zona Blu (della Luna) – Il Blog

[…] Buona storia di Zeb Wells, disegnata molto bene da Paulo Siqueira (e citiamo anche i colori di Fabio D’Auria, ottimi). Il Punitore ovviamente appare qui prima di MMINI 104, e dal momento che sembra operare da solo direi comunque dopo MMEGA 60. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: